S. Maria delle Mole

Menù

HOME

Chi Siamo

Cerca

Sono QUI

Geo Tour

Mappa Rioni

Articoli

Tutti

I più letti

I più commentati

Nazionali

S. Maria delle Mole

Castelli Romani

Cava dei Selci

Frattocchie

Marino

Volontari Decoro Urbano

Rubriche

AVVISI

Benessere

Concittadini

Cucina

Donne per le Donne

Focus

Il Mio Covid 19

L'avvocato Risponde

Salute

Sport

Storia

Servizi

Almanacco

News di Rilievo

Carburanti

Covid a Marino

Farmacie/Medicina

Meteo  (18,63°c)

Mezzi Pubblici

Numeri Utili

Panoramiche in WebCam

Parrocchie

Polveri Sottili

Terremoti

Video Informativi

Lavoro

Cerco Lavoro

Offro Lavoro

Cerco/Offro Lavoro

Eventi e Spettacoli

Da Non Perdere

Castelli Romani

Guida TV

Segnalazioni

Le Tue Opinioni

Immagini Storiche

Forum

Protocollo

Contatti

Copyright

LogIn

 

 

 

A proposito di Volontari Decoro Urbano

11

 

 

 

 

 

Volontari Decoro Urbano: A proposito di Volontari Decoro Urbano

Volontari Decoro Urbano
18/01/2024
Antonio Calcagni

 

 
Da qualche anno nella nostra Città si sta diffondendo, con sempre più forza, la consapevolezza che il decoro urbano è un obiettivo, a cui tutte le persone civili, dovrebbero contribuire concretamente al suo raggiungimento.
 
Infatti è proprio questo lo spirito che anima i nostri volontari, ovvero quello di contribuire attivamente a realizzare un ambiente del vivere comune, pulito e ordinato.
 
Questo attivismo civico non deve però essere interpretato, come volontà di sostituirsi alle Istituzioni preposte, che su questo campo rimangono responsabili delle loro inattività, ma essere da stimolo affinche facciano il proprio dovere.
 
Un attivismo civico che deve anche essere di monito per quel sparuto gruppo di trogloditi che ancora continuano a vivere con una mentalità da cavernicoli, ma che deve essere anche di esempio per tutti coloro che, pur attenendosi alle regole del vivere sociale, ritengono che il decoro urbano sia un problema che non li riguarda direttamente.
 
Su queste basi e sulla scia del singolo, è nata e si è sviluppata, una schiera sempre più numerosa di volontari, che, stanchi di subire passivamente i comportamenti di, coloro che ritengono l’igiene e la cura in cui si vive, debba essere solo ed esclusivamente riservata alla propria sfera famigliare, hanno deciso di rimboccarsi le maniche.
 
E così pian piano si è sviluppato il gruppo dei Volontari Decoro Urbano di Santa Maria delle Mole confluito nell’ambito del Comitato di Quartiere, a cui ha fatto seguito la creazione di un gruppo di amici, altrettanto agguerriti, che hanno dato vita al gruppo di Volontari Decoro Urbano di Cava dei Selci.
 
Un gruppo quello di Santa Maria,  che ha iniziato ad operare già dal 2019 su via della Falcognana, precipitata nell’incuria, fino a diventare una discarica a cielo aperto, riuscendo, dopo un laborioso lavoro, a riportarla alla normalità,  passando poi al recupero di via Capanne di Marino, fino alla rotatoria con l’Appia Nuova, ed al parcheggio di via Mameli, senza dimenticare gli interventi sulla piazza dell’Eurospin e sull’adiacente via Prati.
 
Ma quali invece sono i motivi che fanno scattare il meccanismo dell’abbandono indiscriminato di rifiuti?
 
Uno dei motivi scatenanti, ma ovviamente non il solo, è quello dell’istituzione del servizio di raccolta "porta a porta".
 
Un servizio avviato finalmente, ma solo alcuni anni fa, anche dal nostro Comune.
 
Un passaggio di prospettiva epocale, perché si è passati, da un servizio dove nessuno era responsabile di quello che smaltiva, a quello dove la responsabilità di quanto differito, diventava personale.
 
Infatti in questo modo si è delinea chiaramente la linea di demarcazione tra chi è in regola con la tassa sui rifiuti, e può quindi usufruire del servizio di raccolta, e chi invece non essendo in regola è impossibilitato a servirsene.
 
A questo punto, per coloro che sono in difetto, parte la corsa allo smaltimento a pioggia, con i risultati che ormai sono sotto gli occhi di tutti.
 
Ovviamente non è solo questa la motivazione che spinge a comportamenti poco consoni al vivere civile .
 
Infatti a questa prima categoria si aggiunge quella di coloro che, a prescindere dall’essere in regola con la tassa, dell’abbandono dei rifiuti ne hanno fatto “uno stile di vita”.
 
Per finire ci sono le cosiddette società edili che lavorano in nero, e che quindi proprio per questo non possono conferire in discarica i materiali di risulta del proprio lavoro.
 
Per provare a porre fine a tutto ciò, l’Amministrazione comunale, a nostro modesto parere dovrebbe:
  • Effettuare un censimento a tappeto su tutti coloro che sarebbero tenuti a pagare la TARI;
  • Provvedere a tenere quotidianamente pulite tutte le aree pubbliche, un’attività che scoraggia i comportamenti poco consoni;
  • Installare un sufficiente numero di cestini;
  • Realizzare l’isola ecologica delle ex circoscrizioni II e III;
  • Controllare costantemente il territorio, anche con l’ausilio delle fototrappole;
  • Ripristinare l’Istituto degli Ispettori Ambientali;
  • Applicare puntualmente, e senza sconti nei confronti dei trasgressori, le sanzioni previste che è bene ricordare dallo scorso ottobre, in alcuni casi prevedendo addirittura il penale.
 
Ma siamo certi che l’attuale Amministrazione abbia la volontà di fare tutto ciò?
 
I segnali inviati fino ad ora non sono certo confortanti e non inducono all’ottimismo.
 
Cominciando con l’isola ecologica, una promessa elettorale tanto declamata quanto ben presto dimenticata, un'opera che avrebbe servito un bacino di quasi 30.000 abitanti.
 
Passando alla mancanza di risorse poste in bilancio per l’installazione delle foto trappole, volontà politica supportata dall’illuminante pensiero per cui, i cittadini non vogliono vivere in una sorte di grande Fratello.
 
E poi ancora la mancata reintroduzione dell’Istituto degli ispettori ambientali che, vista la cronica carenza di Vigili Urbani, potrebbero essere molto utili;
 
Concludo quindi sperando che questa amministrazione avvii al più presto una seria politica di contrasto a questo fenomeno senza preoccuparsi di diventare impopolare a qualche sparuto gruppo.

 

 

Antonio Calcagni
18/01/2024
Articolo letto 477 volte

Volontari Decoro Urbano
11

 

 

 

 

 

SOSTIENI SANTA MARIA DELLE MOLE

Il Comitato di Quartiere che gestisce questo portale informativo è a tutela di Santa Maria delle Mole, Cava dei SelciFrattocchie, Due Santi, Castelluccia e Fontana Sala, inoltre sostiene tutti gli altri CdQ territoriali e le Associazioni No-Profit dell’Interland.
 
Se hai a cuore il tuo ambiente e vuoi difenderlo, tutelarlo ma non hai i mezzi o capacità, noi siamo al tuo fianco.
Offriamo i nostri servizi unicamente ad Aziende e/o Privati che svolgono la propria attività nella nostra area geografica.

 
Vuoi pubblicizzare la tua azienda in questo portale?
Sostienici e potrai usufruire di pubblicità gratuita.
 
Noi non noleggiamo spazi pubblicitari.
 

 
Diventa Socio Sostenitore del Comitato di Quartiere ed avrai il tuo spazio.
 
Sarà un'ottima vetrina per la tua azienda o punto vendita.
 
I banner pubblicitari sono ben visibili da qualsiasi dispositivo.
 
Per potere dare risalto alla tua attività commerciale, ciò che devi fare è molto semplice e veloce: Contattaci.
 
 
 
 
Puoi richiedere informazioni, tramite il nostro “Modulo”, ai seguenti contatti:
 

- Presidente Antonio Calcagni
 

- Francesco Raso (responsabile web) 

 

 

Commenti

 

Commento di: Velia

18/01/2024 04:41:29

 

 

Bravissimi ed ottimo articolo!!! Ho provato a condividerlo ma non succede niente e comunque altri articoli che ho condiviso vengono mostrati su Facebook con la dicitura 'risposta errore' e mi hanno scritto che non si riesce ad aprire l'articolo, un vero peccato.

 

 

Commento di: Valerio Di Tella

Cava dei Selci
18/01/2024 05:59:49

 

 

Più chiaro di così...

 

 

Commento di: michele t.

18/01/2024 07:02:02

 

 

Censire e sanzionare gli abusivi della TARI, non paga elettoralmente e questa amministrazione non ha intenzione alcuna di disturbare gli evasori.
Provvedere a tenere pulite le aree pubbliche è un compito appaltato alla Multiservizi e che viene già pagato da tutti i marinesi, ma evidentemente la Multiservizi è allo sbando, con dirigenti incapaci o disinteressati.
Installare un numero sufficiente di cestini viene considerato uno spreco di risorse e sarebbe offensivo verso i marinesi, notoriamente brava gente e civilmente evoluti.
Reealizzare la seconda isola ecologica NON SI PUO' : quale altro cavallo di battaglia si poterbbe proporre alle prossime elezioni ?
Controllare costantemente il territorio, installando fototrappole e punendo decisamente i trasgressori equivarrebbe ad uno Stato di Polizia, e questa amministrazione di destra ha permesso che il terriorio diventasse terra di conquista di ladri e di incivili, senza alzare un dito, dichiarando apertamente che non vuole una società da Grande Fratello, ma preferisce una società di barbari e di ladri.
Ripristinare l'Istituto degli Ispettori ambientali metterebbe in ombra l'attività di controllo e di presenza sul territorio dell'amministrazione, evidenziandone ml'assoluta inc

 

 

Commento di: michele t.

18/01/2024 07:14:05

 

 

....incapacità ed immobilismo anche in questo settore della vita urbana.
Applicare sanzioni e punire i trasgressori significa perde tanti voti dai numerosi marinesi (purtroppo) dediti al menefreghismo verso la loro Città e verso le regole civili del buon vivere e del rispetto delle Leggi e dei regolamenti; d'altronde i fulgidi esempi che giungono dai loro amministratori eletti non possono essere ignorati.....


Nel plaudire le iniziative del Comitato, assolutamente meritevoli di un sincero ringraziamento e certamente da imitare e sviluppare, ho tentato di rispondere ai punti che il Presidente Calcagni ha enumerato, dovendo purtroppo constatare che l'amministrazione attuale è tragicamente assente, oltre che palesemente impreparata, a svolgere le funzioni minime richieste agli amministratori pubblici, e le cause sono da ricercare essenzialmente nella mancanza totale di amore verso il territorio, verso la Storia della Città, e verso il rispetto delle regole. Il ruolo ricoperto dalla maggior parte degli Assessori, nominati dal Sindaco solo per fare le belle statuine mute o parlanti a comando, ignorando totalmente le materie di competenza ed il funzionamento della macchina amministrativa, ha già portato il nostro Comune a diventare il fanalino di coda dei Castelli Riomani, e sono passati solo due anni e mezzo di governo ! Temo, ma mi piacerebbe sessere smentito, che la situazione, fra tre anni, non sia diventata irrecuperabile.

Grazie a tutti e buon lavoro !

 

 

Commento di: Antonio Calcagni

18/01/2024 08:56:11

 

 

Signora Velia. Il nostro tecnico sta cercando di risolvere il problema.

 

 

Commento di: Francesco Raso

18/01/2024 10:54:21

 

 

Le condivisioni avvengono in modo regolare.

 

 

Commento di: Sandra

santa maria delle mole
18/01/2024 13:20:56

 

 

Il decoro urbano prevede anche che i marciapiedi siano liberi dalle deiezioni dei cani? Sarebbe utile si facesse qualcosa in tal senso. I marciapiedi di santa maria a volte sono impraticabili!
Ci vorrebbero cestini appositi e padroni dei cani volenterosi!!

 

 

Commento di: Antonio Calcagni

18/01/2024 13:59:02

 

 

Buongiorno signora Sandra. Il Comitato di Quartiere, nei giorni scorsi ha inviato una pec per sollecitare l'assessore al Decoro Urbano ed al direttore della multiservizi per intervenire su alcuni marciapiedi cittadini invasi dalle deiezioni canine.

 

 

Commento di: Sandra

19/01/2024 17:38:38

 

 

Grazie per la risposta. Intervenire in che modo? Comunque spero sia un inizio ad affrontare il problema. anche se bisognerebbe auspicare ad un più sentito senso della "civiltà " nella popolazione tutta.

 

 

Commento di: Francesco Raso

19/01/2024 19:21:37

 

 

Signora Sandra: nel menù, alla voce Protocollo sono pubblicate tutte le comunicazioni ufficiali.

 

 

Commento di: Eugenio Pisani

Santa Maria delle mole
20/01/2024 01:33:31

 

 

Caro Antonio, la volontà dell’amministrazione è sicuramente volta alla tutela dell’ambiente e alla massima conservazione di esso.
Per quanto riguarda la costituzione nelle circoscrizioni 2-3 dell’isola ecologica avevamo individuato una zona che tuttavia è stata interessata dalla legge regionale di estensione del parco per cui siamo in attesa che il ministero ci consenta una deroga al divieto assoluto . Per quanto riguarda le foto trappole ne abbiamo acquistate di nuove e già sono in funzione come è stato anche pubblicato sul sito del comune in merito a cittadini sorpresi in comportamenti illeciti. Il problema anche qui è che se da una parte si è prevista la sanzione penale dall’altra si è anche imbavagliata la PA limitando fortemente per questioni attinenti la privacy la possibilità di indagare sui trasgressori .
La volontà dell’amministrazione è indirizzata certamente a fare pulizia e pertanto tutte le illazioni riguardo lassismi o peggio favoritismi sono semplicemente battute qualunquistiche che lasciano il tempo che trovano . Io come sai sono sempre disponibile per poter fare un confronto e aggiornarvi sulla situazione. Ad Maiora

 

 

Commento di: Gianni

Santa Maria
20/01/2024 20:35:50

 

 

Eugenio Pisani
La informo che alcuni comuni dei castelli stanno investendo molto sulla Videosorveglianza
Può vedere gli articoli sui giornali locali
Mi consenta tre domande cui lei, con la sua abilità forense darà sicuramente risposte esaurienti
- perché gli altri comuni non trovano tutte le difficoltà che trova Marno? E realizzano è si impegnano per rispondere alle esigenze espresse dai loro cittadini?
- come fa a dire che è propenso allo acquisto di telecamere quando il suo Sindaco afferma che non vuole vivere in un set del Grande Fratello?
- perché negli impegni economici da affrontare nel prossimo futuro non è prevista alcuna spesa per le telecamere?
Mi chiedo, e le chiedo da tempo, perché si impegna personalmente a tentare di coprire le lacune di questa Amministrazione evidentemente incapace, mentre potrebbe utilizzare le sue indubbie capacità nel cambiare qualcosa al suo interno e riuscire a rispondere ad almeno una delle voci contenute nel programma elettorale
Magari è come per le ciliege... una tira l'altra. E ci prendete gusto

 

 

Commento di: michele

21/01/2024 07:16:14

 

 

Signor Gianni,
mi permetto di dare una risposta ai suoi quesiti, per come la vedo io.
Il "triste" destino riservato al fratello Remo, beneficiario di una comodissima poltrona, ottimamente retribuita, potrebbe forse giustificare
l' "azione amministrativa" del Signor Pisani, evidentemente disinteressato a risolvere i problemi di Marino e dei marinesi, ma concentratissimo nel difendere
il palese fallimento dell'amministrazione guidata dal Sindaco Cecchi.
Per quanto riguarda le abilità forensi, mi sale improvvisamente un brivido...

 

 

Commento di: Eugenio Pisani

Santa Maria delle Mole
21/01/2024 11:05:05

 

 

Egregio anonimo sig Michele (evidentemente il suo coraggio da leone da tastiera non va oltre l’indicazione generica del nome come è evidente che nel commento ho colto nel segno ) le rammento solo un passaggio della canzone di De Andrè che le calza a pennello : Ma le comari di un paesino,
non brillano certo in iniziativa,
le contromisure fino a quel punto
si limitavano all’invettiva.

 

 

Commento di: Eugenio Pisani

Santa maria delle mole
21/01/2024 11:06:46

 

 

Carissimo sig Gianni non è mio costume intraprendere dibattiti politici nell’ambito di contenitori che hanno altre finalità e in special modo con persone che non dichiarano neanche il proprio padronimico. Le risposte ce le ho tutte a cominciare dai soldi buttati da chi ci ha preceduto con telecamere inutili perché non focalizzano i visi o perché attaccate alla corrente della luce della strada . Però il discorso sarebbe veramente lungo e, come dicevo, da non potersi fare in questa sede . Per il resto laddove si volesse palesare sarò piacevolmente a disposizione per fornire a lei come a chiunque voglia tutte le risposte che desidera potendo tranquillamente, poi, rimanere ognuno del proprio legittimo pensiero
Cordialità
Eugenio Pisani

 

 

Commento di: michele

21/01/2024 12:09:37

 

 

Egregio Signor Pisani,
a differenza mia, lei è pagato dai Cittadini, me compreso, per risolvere i problemi ed amministrare il territorio a beneficio dei marinesi, la qual cosa non sta facendo, considerati i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. D'altra parte, se passa il tempo sui social a difendersi da legittime critiche, invvece di impegnarsi a mantenere le promesse fatte, non vedo come potrei pensarla diversamente. Pensa davvero che sapere il mio cognome cambi le cose ? La lascio con la curiosità, e mi scuso con chi ci ospita.

 

 

Commento di: Gianni Morelli

Santa Maria
21/01/2024 16:47:04

 

 

Gentile signor Pisani
Ho inserito il mio patrocinio
Ora possiamo parlare seriamente?
Finora, oltre a parlare di patronimici mi ha soltanto detto che la precedente Amministrazione ha acquistato fotocamere difettose
Io invece le avevo chiesto se su questo argomento lei non fosse in contrasto con il suo sindaco e perché non avete previsto finanziamenti per l'acquisto di fotocamere funzionanti
E non mi sembrano domande che riguardano la politica, ma solo chiarimenti sulla gestione operativa che state perseguendo
Comunque ammiro il suo coraggio nell'esporsi in prima persona come argine alla palese incapacità di questa giunta
Non credo che incontrandoci, lei ed io, potremmo cambiare le cose
Il problema è tutto vostro e dovete risolverlo da soli
A meno che non ammettiate la vostra incapacità e creiate commissioni paritetiche con i cittadini per tentare di risolvere insieme i problemi più urgenti
Il mio pensiero. Come vede, non è politico, ma sono molto preoccupato per il degrado che stiamo vivendo

 

 

 

 

Vuoi essere subito avvisato via mail quando un articolo come questo viene pubblicato?

Vai a fine pagina e clicca sul bottone verde "RIMANI INFORMATO"

Bruni Immobiliare

Compravendite Affitti
Residenziale Commerciale
Terreni edificabili
Notaio in sede Consulente finanziario
 
 
 
Bruni Immobiliare
Federica Bruni Agente Immobiliare da anni, dopo aver compiuto gli studi di Architettura e dopo aver lavorato presso un’azienda di famiglia che si occupava di edilizia, ha potuto sviluppare tecniche conoscitive in merito alla cantieristica.
Si abilita presso la CCIAA di Roma e fa esperienza nel campo immobiliare affiancando per un periodo il vicepresidente FIMAA (Federazione Italiana Mediatori Agenti Affari) per poi intraprendere l’attività di Agente Immobiliare su Roma e Castelli Romani.
 
 
Associata FIMAA, alla quale e’ iscritta dal 2009, grazie ai numerosi convegni e ai continui programmi formativi organizzati dall'associazione cui ha partecipato, ha acquisito una notevole e specifica competenza in materia, assistendo la clientela nelle compravendite e locazioni; nella cantieristica; offrendo servizi di consulenza sia immobiliare che per ciò che riguarda i finanziamenti oltre alle problematiche urbanistiche che alle valutazioni degli immobili.
 
LA PROFESSIONALITA' AL TUO SERVIZIO​​​​​​
CASA TE LA VENDE BRUNIMMOBILIARE
VENDI BENE, SCEGLI BRUNIMMOBILIARE
 
Bruni Immobiliare
immobiliarebruni@gmail.com
067934105
3208818415

Tag: #proposito #Volontari #Decoro #Urbano