ALLERTA METEO
TEMPERATURA
domenica

S. Maria delle Mole

Menų

HOME

Cerca

Articoli

Tutti

I pių letti

Nazionali

S.Maria delle Mole

Cava dei Selci

Frattocchie

Mappa Rioni

Rubriche

AVVISI

Benessere

Concittadini

Cucina

Focus

Salute

Sport

Storia

Servizi

Almanacco

Medicina/Farmacie

Meteo

Parrocchie

Polveri Sottili

Terremoti

Trasporti

Lavoro

Cerco Lavoro

Offro Lavoro

Cerco/Offro Lavoro

Segnalazioni

Sondaggi

Immagini

Forum

Protocollo

Contatti

Copyright

LogIn

 

 

 

Focus
INTERNET Mini Corso - Lezione 5

 

 

 

Focus: INTERNET Mini Corso - Lezione 5

Focus
13/06/2020
Francesco Raso

 

Oggi parliamo di Posta Elettronica visto che è comunque uno dei fondamenti comunicativi dell’Informatica.
Molti non la utilizzano e magari nemmeno hanno un proprio indirizzo mail solo per il motivo che comunicano tramite social.
Finché si è giovanissimi è anche accettabile ma una volta che si ha un lavoro, contatti con banche, bollette da pagare, assicurazioni, figli a scuola e altre varie esigenze di una vita adulta, la posta elettronica è necessaria come il pane.
 
Molti hanno unicamente l’indirizzo mail creato su GMAIL solo perché sono stati obbligati per un corretto utilizzo dello smartphone. E’ giusto, questo indirizzo è importante ma lo si dovrebbe utilizzare solo ed unicamente per poter salvare i nostri dati su Google e recuperarli in caso di necessità, ad esempio quando cambiamo smartphone. Per altri utilizzi è consigliabile avere più indirizzi di posta.
 
In genere la mail viene utilizzata a più livelli per una serie di scopi specifici che sono:
Livello 1 – Gestioni strettamente personali
Livello 2 – Gestioni contabili (banca, posta, commercialista, INPS …)
Livello 3 – Gestioni irrilevanti (iscrizione a siti e cose di poco conto)
Potrebbero esserci anche più livelli ma questi sono i tre basilari per la nostra privacy e sicurezza.
 
Vediamo il perché di questi Livelli:
Livello 1 – Questo indirizzo verrà unicamente comunicato a familiari ed amici importanti e fidati. L’indirizzo, essendo privato può essere composto dal nostro nome, soprannome quel che volete, tipo gattone33@...
 
Livello 2 – Questo indirizzo è molto ma molto importante ed identifica le nostre finanze. Di regola dovrebbe essere composto dal nostro nome per intero o puntato in modo che ci identifichi. Non possiamo dare ad un nostro cliente l’indirizzo: spyderman53@... Diventeremo ridicoli al massimo, mentre con un indirizzo tipo m.bianchi@rossi.mobili@ si è più credibili e professionali.
 
Livello 3 – Qui ci possiamo sbizzarrire al massimo e non dovremo nemmeno preoccuparci se ce lo hackerano perché non porta da nessuna parte. Sicuramente da questo indirizzo arriverà una montagna di pubblicità ma quando siamo stanchi lo abbandoniamo e ne creiamo uno nuovo. Di regola non si va nemmeno a leggere la posta in arrivo in questa casella mail.
 
Potenzialità di furto e conseguenze:
Di regola l’indirizzo di Livello 2 è già protetto perché comunicato solo a circuiti sicuri; gli stessi hanno comunque altri livelli di protezione sofisticati e quindi possiamo stare tranquilli.
Per quanto riguarda il Livello 1, potrebbe cadere nella rete dello spam solo se lo abbiamo utilizzato erroneamente per qualche iscrizione o un virus ha attaccato un nostro parente. Casi comunque abbastanza rari.
Invece per il Livello 3 è come pubblicarlo sui manifesti e quindi molto attaccato da spam. Lo usiamo solo come una valvola di sfogo avendo comunque la certezza che non apre nessuna porta importante.
 
Terminiamo qui la panoramica Mail.
La settimana prossima affronteremo le Password: Come scriverle e come ricordarle
 
 
Lezione 4 Lezione 6

 

 

Francesco Raso
13/06/2020
Articolo letto 184 volte

 

 

 

 

 

 

Vuoi essere subito avvisato via mail quando un articolo come questo viene pubblicato?

Vai a fine pagina e clicca sul bottone verde "RIMANI INFORMATO"

Scuola di Kung Fu - Kick Boxing

Il M° CAPALDI inizia a studiare le arti marziali nel 1979 praticando il Kung fu stile Tradizionale del Lam Kiun Pak Toi del Maestro Choo Kang Sing 10° Dan di Roma.
Negli anni si dedica anche alla pratica di ulteriori discipline: Kick Boxing, Muay Thai, Pugilato, Judo. Ottiene, sia nel Kung Fu che nella Kick Boxing, il grado di Maestro 7° Dan.
Inoltre ha frequentato numerosi stage e corsi di aggiornamento in varie nazioni del mondo, avendo modo di confrontarsi con varie discipline e di crescere prima come atleta poi come insegnante.
Ciò ha contribuito ad acquisire una forte esperienza nel mondo del combattimento arricchendo il suo bagaglio tecnico e ampliando la sua crescita personale.